Sfogo di un utente oculato

Basicamente, mi sono stufato. Ho raggiunto il limite, non ne posso più. Due minuti fa mi è arrivata un’altra di quelle cosiddette “catene di Sant’Antonio”. Ma stavolta, nemmeno la storiella strappalacrime (“se non la mandi ad almeno dieci persone non troverai mai l’amore”), o la bambina con la malattia più rara di questo mondo (“se non inoltri la mail, morirà!”), o una qualche improbabile e inconcludente petizione. No, stavolta mi è toccato ricevere qualcosa di talmente stupido, ma talmente stupido, che viene certo da domandarsi che cosa mi abbia spinto addirittura a leggerne il testo fino in fondo. Io direi proprio che siamo alla frutta, e già che ci sono maledico personalmente chiunque si ostini a premere sul pulsante “inoltra” come una specie di automa. Per la miseria, voglio dire: ognuno è padrone di svolgere le attività che più lo aggradano, anche le più insulse, ma intasare le caselle email di chi vorrebbe possibilmente leggere qualcosa di consistente, non mi sta bene, proprio no.

E visto che siamo in tema di incazzature, lasciatemi anche dire che non sopporto più di navigare su Internet e leggere testi sempre, costantemente pieni di sgrammaticature. Al di là degli svariati web logs di preadolescenti (soprattutto ragazzine, devo dire) che con tutta evidenza non conoscono l’italiano ma solo ed esclusivamente la sua “variante sms”, sembra essere un’eventualità abbastanza rara (nei blogs sicuramente, ma anche fuori) leggere un testo in cui:

  1. si trova scritto giustamente po’ invece di o po;
  2. ha l’accento ma fa no;
  3. sta e sto non hanno l’accento;
  4. sa e so non hanno l’accento;
  5. ecc.

Arrivo al punto che, quando trovo qualcuno su internet che scrive senza tutte quelle fastidiose sbavature, mi prende un po’ di quell’ottimismo di chi si rende conto che sì, in fondo non tutto è ancora perduto. Mah!

Annunci

10 pensieri su “Sfogo di un utente oculato

  1. E “perché” invece di “perchè” dove lo mettiamo? XD
    Dici che non tutto è perduto?
    Mah, a me viene sempre da pensare che il mondo ormai è andato, l’Italia poi non ne parliamo.
    Quand’è che ce ne andiamo?

  2. “perchè” è un mio trademark, farei fatica a rinunciarvi T_T
    ovviamente evito in occasioni formali, nonostante l’abitudine!

    e poi, mi stanno bene i blog sgrammaticati, non fanno del male a nessuno(ok, la lingua italiana 😛 ma chiudendoli risolvo), mentre lo spam lo trovo molto più fastidioso, mi intasi la casella di posta per cosa? per un elenco di frasi fatte, per un appello per un bambino malato immaginario (o talvolta reale, peggio ancora), per portarmi sfiga in modo gratuito (grazie, ne avevo bisogno, ultimamente mi stava andando troppo bene :D), o anche solo per il gusto?

    ci sono modi decisamente migliori di spammare.

  3. Oddio i blog sgrammaticati a me sinceramente abbassano la vista X”D
    Ok, è vero che se anhce srcivessi così si capirebbe lo stesso, ma quando devo decifrare il linguaggio sms-siano non ce la posso fare T__T

  4. Capitava quando ero un fanciullo che dovessi scrivere parole “difficili”. Magari non sapevo se volessero l’accento (e quale accento), l’apostrofo, o niente di tutto ciò; allora mi ingegnavo con uno scarabocchio a metà strada tra un accento e una macchia.
    Da quando scrivo al computer non posso più farlo, sigh!

  5. Eccomi, presente: io sono uno di quelli che scrive bene. 🙂 Oddìo, sì: il refuso può capitare, ma l’errore concettuale no, quello grammaticale nemmeno. Uno che ha un dubbio si sforzi di consultare un dizionario, un manuale per trovare la forma corretta. Al peggio c’è il correttore di Office. Nanni Moretti, nel suo capolavoro “Palombella rossa”, sentenziava: “Chi parala male pensa male e soprattutto, vive male!”
    Ecco, io penso che sia così: i blog scritti in linguaggio da telefonino denunciano la pigrizia mentale di chi li redige; la sciatteria del pensiero segue a ruota quella linguistica. Insomma, fateci caso: chi scrive male a livello ortografico, di solito non ha neppure uno straccio di cosa interessante da scrivere, di pensiero da condividere, di fatto da narrare. “Minkia, sono andata di quà, stò li con la mia amicsssima Sabbri e abbiamo trovato la Miche, cioè quanto ci voglio bene, sono andata a dormire alle cinque e adesso andiamo a mare al villaggio Valtur”, e poi caricano una manciata di foto (sfocate) di “Fabbry my love” o di “Festa casa Samy”.
    La dissipazione della nostra generazione passa anche da queste cose; da persone che non sanno più organizzare il cervello e, di conseguenza, non sanno porre in relazione gli eventi, o se li fanno porre in relazione dagli altri sposando acriticamente ciò che il pattume catodico propone quotidianamente a reti unificate.

    Poi, le catene di Sant’Antonio con la bambina che muore sono uno dei livelli più bassi a cui può giungere l’abiezione umana. Io personalmente non solo ho scremato la posta elettronica: ho anche scremato gli amici. Credo di non avere più nessuno, né amico né conoscente, che osi inoltrarmi il vieto spam. Quelli che lo facevano non sono più miei amici, quelli che sono amici temono le mie ire e le mie (interminabili, va detto) rampogne.

    Lo conosci sicuramente ma lo segnalo anche a beneficio dei lettori che passano di qui: il sito http://www.attivissimo.net/. Da consultare rigorosamente ogni volta che si è tentati di dare credito ad una catena di Sant’Antonio o a qualche bufala informatica…

    Buone vacanze!

  6. Anche io sono un “cultore della grammatica”. Gli errori capitano, ma se me ne accorgo edito l’intervento/commento/post/altro, anche se è solo un accento grave invece che acuto.

    Inoltre, avete dimenticato la piaga che affligge i videoscrittori italiani: E’ al posto di È!

  7. Ah, gli accenti sulle vocali maiuscole! Ma per quelli in fondo… cioè, per gli utenti Linux è semplice, visto che c’è la “tastiera super”, ma su Windows uno deve star lì a premere ALT+0200 e cose simili, io lo faccio ma capisco che ad altri dia un po’ fastidio. 😀

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...